DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE & STILI DI VITA NEL PRE E POST TRAPIANTO

26 / 01 / 2024

Venerdì 1 marzo, AITO/AITF e Emmpi4Ever promuovono un convegno per promuovere una corretta informazione su disturbi del comportamento alimentare, donazione e trapianto di organi.

CASERTA – Venerdì 1 marzo alle ore 16.00, presso il Novotel Caserta sud, associazioni, esperti ed istituzioni si confrontano in un convegno dedicato a “Disturbi del comportamento alimentare & Stili di vita nel pre e post trapianto”. Il convegno è organizzato nell’ambito del progetto Diritti al punto promosso dal CSV Asso.Vo.Ce. ETS, è co-organizzata con le associazioni A.I.T.O. Associazione Italiana Trapiantati di Organi – AITF Caserta, presieduta dal dott. Franco Martino, e Emmepi4Ever ODV, presieduta dal dott. Giuseppe Rauso.

L’iniziativa mira ad una corretta informazione su disturbi del comportamento alimentare, donazione e trapianto di organi. Saranno presentate buone pratiche locali e nazionali messe in atto da Associazioni, Enti ed Istituzioni, per arrivare anche alla definizione di azioni integrate volte a garantire una più capillare sensibilizzazione della popolazione, anche in ottica di prevenzione.

Dopo la presidente del CSV Elena Pera, porteranno i propri saluti il Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte Appello Napoli Dott. Antonio Gialanella, il presidente della provincia di Caserta avv. Giorgio Magliocca, il Sindaco di Caserta avv. Carlo Marino, il Direttore CRT-Centro Regionale Trapianti Campania Prof. Antonio Corcione, la Dirigente servizio comunicazione Rete Trapiantologica e Donazioni Regione Campania dott.ssa Maria Rosaria Focaccio e la vicepresidente del Consiglio regionale della Regione Campania On. Valeria Ciarambino.

Il giornalista de “Il Mattino” Claudio Coluzzi, modererà gli interventi di un ricco parterre di ospiti. Porteranno il proprio contributo all’iniziativa il dott. Walter Milano di SISDCA Campania, Prof Gianni Vennarecci in qualità di Direttore Centro Trapianti di Fegato Ospedale Cardarelli, la dott.ssa Rosaria Focareta responsabile dell’UOSD EPATOLOGIA-SATTE dell’AORN Caserta, il dott. Gaetano Di Mattia direttore del dipartimento Salute mentale dell’ASL Caserta, la dott. ssa Carmen Pascale in qualità di responsabile Assistenza trapiantati di rene dell’AORN Caserta, Nadia Accetti dell’associazione Donna Donna Onlus. Saranno presenti e interverranno anche i Presidenti di alcuni importanti ordini professionali il dott. Carlo Manzi per l’Ordine dei Medici di Caserta, il dott. Alessandro Raggi dell’Ordine degli Psicologi della Regione Campania – Referente del gruppo di lavoro “Psicologia e Alimentazione”, il dott. Vincenzo Buonocore per l’Ordine dei Farmacisti di Caserta e il dott. Vincenzo Santagada per l’Ordine dei Farmacisti di Napoli. Responsabile scientifico dell’iniziativa è il dott. Guido Piai, epatologo.

I Disturbi del Comportamento Alimentare, la prevenzione, la donazione e il trapianto degli organi rappresentano importanti sfide che vedono impegnato il Ministero della salute, in sinergia con le altre Istituzioni, gli Enti e le Associazioni. Si tratta di sfide che assumono le dimensioni di una reale emergenza sanitaria, perché legate da un filo rosso: la diffusione di stili di vita non corretti causa numerose patologie che destano preoccupazione per la salute.

Sono oltre tre milioni le persone che in Italia soffrono oggi di Disturbi del comportamento alimentare, decine di milioni di giovani e adulti nel mondo si ammalano ogni anno. Anche per tenere i trapiantati in buona salute, bisogna che essi, allo stesso tempo, mantengano un corretto stile di vita unitamente a una sana ed equilibrata alimentazione; ciò anche perché non venga vanificato il nobile gesto compiuto dai donatori di organi che, non va dimenticato, costituisce l’unica strada per ricorrere al trapianto salvavita. Ogni anno, grazie al trapianto di organi e tessuti, migliaia di persone tornano a condurre un’esistenza serena e normale, ma le liste di attesa sono ancora lunghe. Ciò avviene anche perché sul territorio c’è poca informazione sui disturbi del comportamento alimentare e si investe poco in prevenzione ed educazione delle giovani generazioni sui corretti stili di vita. La sana alimentazione dovrebbe essere parte integrante della vita quotidiana, anche post trapianto, perché contribuisce al benessere fisiologico, mentale e sociale dell’individuo.

L’iniziativa è patrocinata dalla Provincia di Caserta, dal Comune di Caserta, dall’AORN Caserta, dall’ASL Caserta, dal CRT-Centro Regionale Trapianti Campania, da SISDCA Campania, dall’associazione Consult@ Noi e dai seguenti ordini professionali: Ordine dei Medici di Caserta, Ordine dei Farmacisti di Caserta e di Napoli, Ordine degli Psicologi della Campania

Ultime notizie

IL VOLONTARIATO CASERTANO: CARATTERISTICHE E SPECIFICITÀ

“Il Volontariato Casertano: caratteristiche e specificità” è una ricerca promossa dal CSV ASSO.VO.CE. ETS per costruire una fotografia aggiornata del Volontariato casertano, alla luce delle trasformazioni in atto (dalla Riforma del Terzo Settore all’operatività del...

BENI CONFISCATI E BENI COMUNI: ONLINE L’AGGIORNAMENTO DATI 2024

Anche nel 2024 il CSV ASSO.VO.CE. ETS ha rinnovato il proprio impegno Il CSV ASSO.VO.CE. ETS rinnova il proprio impegno sul tema dei beni comuni e dei beni confiscati. È online sul sito del Centro di Servizio per il volontariato della provincia di Caserta...

PROGETTI DI ADOZIONE SOCIALE PER LE VITTIME DI USURA

La Direzione Generale 6009 - Ufficio per il federalismo e dei sistemi territoriali e della sicurezza integrata della Regione Campania, ha approvato una nuova procedura telematica per presentare la proposta progettuale per l’Avviso Pubblico “Progetti di Adozione...

Skip to content