Creative Living Lab: sesta edizione

SCADENZA: 20/06/2024

ENTE DI RIFERIMENTO: Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura 

La Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura ha lanciato in data 27 maggio 2024 l’avviso pubblico Laboratorio di Creatività Contemporanea (Creative Living Lab – edizione 6), con l’obiettivo di sostenere e promuovere i nuovi centri culturali italiani nati da progetti di rigenerazione partecipata, luoghi in cui si sviluppano percorsi di innovazione culturale con un impatto sociale e civico e si sperimentano nuove logiche di ingaggio e collaborazione con le comunità del territorio di riferimento favorendone la dimensione identitaria.

Laboratorio di Creatività Contemporanea, per il quale la Direzione Generale Creatività Contemporanea stanzia 1 milione e 800 mila euro, è rinnovato nel nome, nei destinatari e nei tempi pur lasciando pressoché inalterate le finalità ultime.

Gli obiettivi principali di Laboratorio di Creatività Contemporanea sono nel dettaglio: supportare la creazione di reti nazionali per la valorizzazione delle risorse artistiche dei territori, specie di quelli cosiddetti “fragili”, anche in una prospettiva di ibridazione di linguaggi e tecniche; consolidare le connessioni tra le organizzazioni che operano nei territori e i soggetti istituzionali che supportano tali progettualità; migliorare i servizi, la fruizione e le funzioni culturali; attivare percorsi di co-programmazione, co-progettazione e implementazione delle attività coinvolgendo artisti e professionisti della cultura, cittadini e soggetti attivi sul territorio; sostenere la ricerca di nuovi linguaggi artistici e culturali, anche nelle forme e nei metodi ibridati tipici della creatività contemporanea; incentivare la ricerca e diffusione di nuove pratiche e la replicabilità di nuovi modelli di organizzazione e di gestione dei nuovi spazi culturali; favorire la sperimentazione di nuovi modelli di collaborazione tra pubblico e privato; promuovere, in particolare tra gli studenti e nelle scuole, l’arte come forma di impegno sociale e di contrasto al degrado.

L’avviso pubblico è indirizzato a organizzazioni no profit presenti nei nuovi centri culturali che devono avere le seguenti caratteristicheessere uno spazio fisico aperto alla fruizione pubblica con sede in Italia; essere stati realizzati attraverso un processo di rigenerazione, recupero e rivitalizzazione di uno o più aree o immobili (di proprietà pubblica o privata, urbana e non) dismessi o sottoutilizzati; essere già attivi e operativi da almeno due anni rispetto alla data di pubblicazione dell’avviso pubblico (requisito ridotto a un anno nelle ipotesi di progettualità presentate in accordo con un ente locale); avere una dimensione principalmente artistica, culturale e creativa; essere in regola con la normativa in tema di edilizia, urbanistica, sicurezza e salute; avere un ruolo attivo nei territori di appartenenza e nelle comunità locali.

Potranno presentare la candidatura all’avviso pubblico: un proponente singolo, un proponente capofila di partenariato, un proponente capofila di rete specializzata. Le proposte devono prevedere il coinvolgimento di figure professionali esterne o interne alle organizzazioni proponenti con comprovata esperienza, quali ad esempio: architetti, mediatori culturali, paesaggisti, designer, artisti, registi, film-maker, fotografi, musicisti, performer, scrittori, storici dell’arte, videomaker, geografi, psicologi, sociologi, antropologi.

I centri culturali candidati devono essere pronti a intraprendere un percorso di innovazione e trasformazione dei luoghi rigenerati, attraverso una programmazione biennale, organizzata tenendo conto di un elenco di attività culturali, dove per ciascuna di esse deve essere riportata l’indicazione dei tempi di realizzazione immaginati e i costi stimati.

La proposta dovrà essere presentata esclusivamente dal legale rappresentante del proponente singolo o capofila utilizzando il Portale Bandi della DGCCa partire dal 20 giugno 2024.

Scadenza delle domande: 31 luglio 2024 ore 16:00

Per ulteriori informazioni scrivere a dg-cc.laboratoriocreativita@cultura.gov.it

Laboratorio di Creatività Contemporanea – Decreto n. 148 del 27.05.2024
Laboratorio di Creatività Contemporanea – Avviso pubblico
Laboratorio di Creatività Contemporanea – Allegato A – Autocertificazione
Laboratorio di Creatività Contemporanea – Allegato B – Accordo di partenariato
Laboratorio di Creatività Contemporanea – Com. stampa del 27.05.2024

Ultime notizie

JE STO VICINO A TE: EVENTO FINALE IL 25 GIUGNO A CAIVANO

CAIVANO - Martedì 25 giugno alle 18:00 presso la Parrocchia S. Pietro Apostolo in Via Don Minzoni 2 a Caivano, si svolgerà l’evento finale del progetto Je sto vicino a te. Il convegno e la festa di chiusura del progetto si aprirà con gli interventi di Lucia Fortini -...

Rinviata al 19 settembre la scadenza per il titolare effettivo

Il nuovo termine per la comunicazione coinvolge anche il Terzo settore ed è stato fissato da un’ordinanza del Consiglio di Stato, sospendendo la sentenza del Tribunale del Lazio che aveva ripristinato la data dell’11 maggio come data ultima per procedere Con...

RISCHIO BLOCCO PROGETTI DI VITA FINANZIATI CON IL DOPO DI NOI

Sono ormai trascorsi 6 anni dalla pubblicazione del decreto dirigenziale n. 2 del 12/01/2018, che approvò l'avviso pubblico per la selezione di progetti personalizzati per il “Dopo di Noi, che hanno dato la possibilità a molte persone con disabilità e alle loro...

PRESENTAZIONE BANDO “EVADO A LAVORARE”

Mercoledì 26 giugno alle ore 17, il CSV Asso.Vo.Ce. ETS promuove un incontro di presentazione del bando “Evado a lavorare” promosso dalla Fondazione CON IL SUD per il reinserimento socio-lavorativo di persone detenute. L’incontro si svolgerà tramite piattaforma Zoom...

Skip to content