BENI CONFISCATI E BENI COMUNI

In questa sezione è possibile trovare ricerche, report, format e altri materiali utili relativi ai beni confiscati e ai beni comuni

Consulta o scarica il report (pubblicato a maggio 2024) con l’aggiornamento dei dati relativi al patrimonio dei beni confiscati e all’adozione del Regolamento per l’amministrazione condivisa dei beni comuni in provincia di Caserta.

BENI COMUNI

Manifesto per l'amministrazione condivisa

AUTORE Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà
DESCRIZIONE Da Labsus e Pares uno strumento per cittadini, enti di terzo settore e pubbliche amministrazioni: una piccola guida per orientarsi tra gli strumenti dell’amministrazione condivisa

Cittadini e pubbliche amministrazioni hanno tutti gli strumenti per collaborare e le esperienze da cui prendere spunto si moltiplicano in diversi territori del nostro Paese.

Questo manifesto, rilancia le buone ragioni e gli effetti positivi che le collaborazioni producono. E riepiloga i riferimenti normativi per dare ulteriore legittimità alle collaborazioni nei diversi campi di applicazione delle pratiche di amministrazione condivisa.

Da ultimo il manifesto richiama la pluralità di strumenti che si possono impiegare per promuovere processi partecipati e inclusivi, capaci di valorizzare le energie che le comunità locali esprimono.

 

LINK Scarica sul sito dell’autore

https://www.labsus.org/wp-content/uploads/2023/10/Manifesto-per-lamministrazione-condivisa.pdf

 

Rapporto Labsus 2023

AUTORE Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà
DESCRIZIONE

Come ogni anno, anche nel 2024, Labsus ha pubblicato il suo nuovo Rapporto sull’Amministrazione condivisa dei beni comuni.

“Al cuore dell’Amministrazione condivisa” è titolato questo Rapporto, per raccontare il legame vitale tra la democrazia e l’essere, in modo nuovo e costruttivo, dentro le comunità, il territorio, i quartieri, i paesi e le città.

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.labsus.org/rapporto-labsus-2023/

Rapporto Labsus 2022

AUTORE

Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà

DESCRIZIONE

Come ogni anno, anche nel 2023, Labsus ha pubblicato il suo nuovo Rapporto sull’Amministrazione condivisa dei beni comuni. Il rapporto 2022 è dedicata all’amministrazione condivisa dell’educazione e alle scuole “da beni pubblici a beni comuni”

 

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.labsus.org/wp-content/uploads/2023/04/LABSUS_Rapporto-2023_DEF.pdf

Rapporto Labsus 2021

AUTORE

Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà

DESCRIZIONE

Come ogni anno, anche nel 2022, Labsus ha pubblicato il suo nuovo Rapporto sull’Amministrazione condivisa dei beni comuni. Il Rapporto 2021 presenta un’analisi approfondita dei patti di collaborazione sottoscritti in tutta Italia.

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.labsus.org/wp-content/uploads/2022/03/LABSUS_Rapporto-2021-22_LOW.pdf

LUOGHICOMUNI appunti per le città del futuro

AUTORE

Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà

DESCRIZIONE

Pubblicazione “Luoghicomuni”, che raccoglie gli apprendimenti del progetto realizzato da Labsus e finanziato da Fondazione Cariplo, in alcuni contesti fragili di Milano.

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.labsus.org/wp-content/uploads/2022/10/LaCittaIntorno_LuoghiComuni-Digital.pdf

Prototipo di Regolamento per l’Amministrazione Condivisa

AUTORE

Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà

DESCRIZIONE

Labsus propone un prototipo di Regolamento per l’Amministrazione Condivisa, un regolamento base minimale, che si può considerare l’ossatura di una struttura che poi ciascun comune può adattare e arricchire secondo sensibilità, realtà amministrativa e territoriale che vive.

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.labsus.org/wp-content/uploads/2017/04/Regolamento-Prototiopo-Labsus.2022-1.pdf

Stazioni impresenziate (2019)

AUTORE

Ferrovie dello Stato – Rete Ferroviaria Italiana (RFI)

DESCRIZIONE

La pubblicazione racconta 88 casi di riuso degli immobili ferroviari, situati nella quasi totalità del territorio nazionale (18 regioni), che possono essere da esempio per tante situazioni di abbandono del patrimonio immobiliare che spesso nel nostro Paese si verificano. Le attività svolte negli impianti ferroviari sono state raccolte per semplicità di consultazione in 4 categorie: “arma, polizia municipale e protezione civile”, “aggregazione, cultura e sport”, “promozione del turismo e protezione dell’ambiente”, “tutela dei diritti e solidarietà” .

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.rfi.it/content/dam/rfi/stazioni/spazi-in-stazione/RFI_Stazioni_impresenziate.pdf

Stazioni ferroviarie: come rigenerare un patrimonio (2015)

AUTORE

Ferrovie dello Stato – Rete Ferroviaria Italiana (RFI)

DESCRIZIONE

Il volume illustra 50 esperienze di stazioni ferroviarie utilizzate per scopi sociali, turistici o culturali, raccontandone storia e impatto sul territorio. Spazi di promozione turistica e ambientale, centri culturali e di aggregazione per giovani e anziani, luoghi di attività solidali come la distribuzione di viveri e vestiario e basi logistiche della protezione civile: sono alcune delle funzioni cui vengono destinati i locali delle stazioni della Rete Ferroviaria Italiana (RFI) concessi in comodato d’uso gratuito o in locazione agevolata a associazioni e enti locali. Attraverso questo processo di “rigenerazione” RFI offre una nuova vita a magazzini merci, sale d’attesa, uffici e appartamenti dei capostazione che hanno perso, con l’evoluzione del sistema ferroviario, la loro funzione originaria

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.rfi.it/content/dam/rfi/stazioni/spazi-in-stazione/stazioni-ad-uso-sociale/Stazioni_Ferroviarie_come_riqualificare_un_patrimonio_RFI_2015.pdf

Manifesto per l'amministrazione condivisa

AUTORE Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà

Da Labsus e Pares uno strumento per cittadini, enti di terzo settore e pubbliche amministrazioni: una piccola guida per orientarsi tra gli strumenti dell’amministrazione condivisa

Cittadini e pubbliche amministrazioni hanno tutti gli strumenti per collaborare e le esperienze da cui prendere spunto si moltiplicano in diversi territori del nostro Paese.

Questo manifesto, rilancia le buone ragioni e gli effetti positivi che le collaborazioni producono. E riepiloga i riferimenti normativi per dare ulteriore legittimità alle collaborazioni nei diversi campi di applicazione delle pratiche di amministrazione condivisa.

Da ultimo il manifesto richiama la pluralità di strumenti che si possono impiegare per promuovere processi partecipati e inclusivi, capaci di valorizzare le energie che le comunità locali esprimono.

Scarica sul sito dell’autore

https://www.labsus.org/wp-content/uploads/2023/10/Manifesto-per-lamministrazione-condivisa.pdf

Rapporto Labsus 2023

Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà

Come ogni anno, anche nel 2024, Labsus ha pubblicato il suo nuovo Rapporto sull’Amministrazione condivisa dei beni comuni.“Al cuore dell’Amministrazione condivisa” è titolato questo Rapporto, per raccontare il legame vitale tra la democrazia e l’essere, in modo nuovo e costruttivo, dentro le comunità, il territorio, i quartieri, i paesi e le città.

Scarica sul sito dell’autore https://www.labsus.org/rapporto-labsus-2023/

Rapporto Labsus 2022

Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà

Come ogni anno, anche nel 2023, Labsus ha pubblicato il suo nuovo Rapporto sull’Amministrazione condivisa dei beni comuni. Il rapporto 2022 è dedicata all’amministrazione condivisa dell’educazione e alle scuole “da beni pubblici a beni comuni” 

Scarica sul sito dell’autore
https://www.labsus.org/wp-content/uploads/2023/04/LABSUS_Rapporto-2023_DEF.pdf

Rapporto Labsus 2021

Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà

Come ogni anno, anche nel 2022, Labsus ha pubblicato il suo nuovo Rapporto sull’Amministrazione condivisa dei beni comuni. Il Rapporto 2021 presenta un’analisi approfondita dei patti di collaborazione sottoscritti in tutta Italia.

Scarica sul sito dell’autore
https://www.labsus.org/wp-content/uploads/2022/03/LABSUS_Rapporto-2021-22_LOW.pdf

LUOGHICOMUNI appunti per le città del futuro

Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà

Pubblicazione “Luoghicomuni”, che raccoglie gli apprendimenti del progetto realizzato da Labsus e finanziato da Fondazione Cariplo, in alcuni contesti fragili di Milano.

Scarica sul sito dell’autore
https://www.labsus.org/wp-content/uploads/2022/10/LaCittaIntorno_LuoghiComuni-Digital.pdf

Prototipo di Regolamento per l’Amministrazione Condivisa

Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà

Labsus propone un prototipo di Regolamento per l’Amministrazione Condivisa, un regolamento base minimale, che si può considerare l’ossatura di una struttura che poi ciascun comune può adattare e arricchire secondo sensibilità, realtà amministrativa e territoriale che vive.

Scarica sul sito dell’autore

https://www.labsus.org/wp-content/uploads/2017/04/Regolamento-Prototiopo-Labsus.2022-1.pdf

Stazioni impresenziate (2019)

Ferrovie dello Stato – Rete Ferroviaria Italiana (RFI)

La pubblicazione racconta 88 casi di riuso degli immobili ferroviari, situati nella quasi totalità del territorio nazionale (18 regioni), che possono essere da esempio per tante situazioni di abbandono del patrimonio immobiliare che spesso nel nostro Paese si verificano. Le attività svolte negli impianti ferroviari sono state raccolte per semplicità di consultazione in 4 categorie: “arma, polizia municipale e protezione civile”, “aggregazione, cultura e sport”, “promozione del turismo e protezione dell’ambiente”, “tutela dei diritti e solidarietà” .

Scarica sul sito dell’autore

https://www.rfi.it/content/dam/rfi/stazioni/spazi-in-stazione/RFI_Stazioni_impresenziate.pdf

Stazioni ferroviarie: come rigenerare un patrimonio (2015)

Ferrovie dello Stato – Rete Ferroviaria Italiana (RFI)

Il volume illustra 50 esperienze di stazioni ferroviarie utilizzate per scopi sociali, turistici o culturali, raccontandone storia e impatto sul territorio. Spazi di promozione turistica e ambientale, centri culturali e di aggregazione per giovani e anziani, luoghi di attività solidali come la distribuzione di viveri e vestiario e basi logistiche della protezione civile: sono alcune delle funzioni cui vengono destinati i locali delle stazioni della Rete Ferroviaria Italiana (RFI) concessi in comodato d’uso gratuito o in locazione agevolata a associazioni e enti locali. Attraverso questo processo di “rigenerazione” RFI offre una nuova vita a magazzini merci, sale d’attesa, uffici e appartamenti dei capostazione che hanno perso, con l’evoluzione del sistema ferroviario, la loro funzione originaria

Scarica sul sito dell’autore

https://www.rfi.it/content/dam/rfi/stazioni/spazi-in-stazione/stazioni-ad-uso-sociale/Stazioni_Ferroviarie_come_riqualificare_un_patrimonio_RFI_2015.pdf

BENI CONFISCATI

Piano strategico per i beni confiscati della Regione Campania 2022-2024

AUTORE Regione Campania
DESCRIZIONE Il Piano strategico per i beni confiscati della Regione Campania 2022-2024, lo strumento di programmazione delle politiche regionali inerenti ai patrimoni sottratti ai clan previsto dalla legge regionale 16 aprile 2012, n. 7. In linea di continuità con la prima programmazione triennale 2019-2021, come indicato dall’Osservatorio regionale sui beni confiscati, il Piano individua obiettivi e azioni finalizzati a realizzare uno sviluppo sostenibile e inclusivo dei territori regionali attraverso il riutilizzo dei patrimoni tolti alla camorra.
LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.regione.campania.it/regione/it/tematiche/magazine-sicurezza/approvato-il-piano-strategico-per-i-beni-confiscati-della-regione-campania-2022-2024

#Sipuòfare: il network del riuso sociale dei Beni Confiscati alle mafie

AUTORE

Fondazione Pol.i.s. della Regione Campania

DESCRIZIONE

#Sipuòfare è la sfida che la Fondazione Pol.i.s. della Regione Campania si è data per valorizzare le associazioni e le cooperative che operano sui beni confiscati alle mafie. Il progetto si pone un semplice obiettivo: “stare insieme”, un percorso di comunità che consiste nel riunire in un unico network tutti coloro che realizzano beni e servizi nei luoghi sottratti alla camorra per valorizzare l’opera compiuta e farla conoscere a tutti.

Scopo del documento è raccontare le eccellenze attive sul terreno della confisca per promuoverle, perché facciano da traino a quelle realtà che ancora non si sono affermate pienamente.

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://fondazionepolis.regione.campania.it/si_puo_fare_beni_confiscati

 

Modelli, format e bando-tipo relativo ai Beni Confiscati

AUTORE

Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati

DESCRIZIONE

L’ANBSC ha reso disponibili nella sezione del proprio sito web “L’Agenzia supporta i comuni” alcuni Modelli e Format, di immediato utilizzo, in grado di guidare le amministrazioni nella elaborazione di Bandi, nella definizione di regolamenti per la disciplina dell’utilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata, negli adempimenti in materia di trasparenza e pubblicazione dei dati sui beni confiscati trasferiti al patrimonio del Comune.

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://benisequestraticonfiscati.it/agenzia/organizzazione/lagenzia-supporta-i-comuni/modelli-e-format/

Relazione ANBSC 2022

AUTORE

Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati

DESCRIZIONE

Relazione annuale sull’attività svolta dall’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata per l’anno 2022, ai sensi dell’art.112, comma1, del decreto legislativo n. 159/2011.
Tra le più importanti novità che hanno riguardato l’Agenzia emerge in particolare l’incremento e la specializzazione delle risorse umane e il miglioramento dei processi di gestione e destinazione dei beni attraverso l’implementazione dei sistemi informatici, delle banche dati interne e dell’interoperabilità delle stesse.

Particolare rilievo ha assunto nel 2022 anche l’incremento e la velocizzazione della capacità “destinatoria” dell’Agenzia.

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://benisequestraticonfiscati.it/wp-content/uploads/2023/09/ANBSC-Relazione-2022-1.pdf

Brochure Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati

AUTORE

Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati

DESCRIZIONE

Brochure informativa sull’ Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati, con informazioni su storia, mission, struttura organizzativa e funzioni.

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://benisequestraticonfiscati.it/wp-content/uploads/2023/03/BROCHURE-ITALIANO-1.pdf

Strategia Nazionale per la Valorizzazione dei Beni Confiscati attraverso le Politiche di Coesione

AUTORE

ANBSC, Dipartimento per le politiche di coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri

DESCRIZIONE

L’Agenzia Nazionale per i Beni Sequestrati e Confiscati ha definito in collaborazione con il Dipartimento per le politiche di coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri una strategia nazionale per la valorizzazione dei beni e delle aziende confiscate alla criminalità̀ organizzata, approvata dal CIPE e dalla Conferenza permanente Stato – Regioni.

La Strategia è stata approvata con ​Delibera CIPE n. 53/2018​ ed è guidata dall’Obiettivo Generale di utilizzare in modo efficace ed efficiente i beni immobili e aziendali confiscati alla criminalità organizzata, attraverso interventi di valorizzazione sostenuti anche dalle politiche di coesione, declinati in 3 Obiettivi Specifici: il r​afforzamento della capacità e della cooperazione degli attori istituzionali responsabili del processo di sottrazione, valorizzazione e restituzione alla società dei patrimoni illegalmente accumulati​; ​politiche di valorizzazione dei beni immobili confiscati; la re-immissione nel circuito dell’economia legale delle aziende confiscate alla criminalità̀ organizzata o dei beni ad esse pertinenti.

 

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.benisequestraticonfiscati.it/agenzia/organizzazione/lagenzia-supporta-i-comuni/strategia-nazionale-per-la-valorizzazione-dei-beni-confiscati-attraverso-le-politiche-di-coesione/

 

Linee guida per l’amministrazione finalizzata alla destinazione degli immobili sequestrati e confiscati

AUTORE

Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati

DESCRIZIONE

Tale documento costituisce un innovativo strumento la cui finalità principale è quella di facilitare il processo di destinazione dei beni confiscati, affrontando i variegati profili di tale articolata procedura anche alla luce delle novelle recate nell’ultimo biennio al Codice Antimafia, ivi compresi quelli afferenti al tema dell’assegnazione diretta alle associazioni del terzo settore.

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.benisequestraticonfiscati.it/linee-guida-per-lamministrazione-finalizzata-alla-destinazione-degli-immobili-sequestrati-e-confiscati/

Linee guida per la destinazione dei beni mobili iscritti in pubblici registri

AUTORE

Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati

DESCRIZIONE

Linee guida per la destinazione dei beni mobili iscritti in pubblici registri

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.benisequestraticonfiscati.it/linee-guida-per-la-destinazione-dei-beni-mobili-iscritti-in-pubblici-registri/

Linee Guida Animali

AUTORE

Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati

DESCRIZIONE

Linee guida per la destinazione dei beni mobili registrati che regolano la casistica degli animali confiscati, per venire incontro alle peculiari esigenze di cura legate alla gestione degli animali oggetto di confisca.

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.benisequestraticonfiscati.it/nuove-linee-guida/

Rapporto E!State Liberi! 2023

AUTORE

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

DESCRIZIONE

La pubblicazione che racconta la diciasettesima edizione dei Campi di Impegno e Formazione sui beni confiscati

I campi di E!State Liberi! hanno rappresentato anche nel 2023 un’occasione importantissima di incontro tra i giovani e il mondo del volontariato e dell’impegno sociale, con la partecipazione di oltre tremila persone che hanno trascorso una settimana delle proprie vacanze estive in un progetto di comunità, solidarietà e scoperta.

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.libera.it/schede-2432-rapporto_e_state_liberi_2023

 

RimanDati III Edizione

AUTORE

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

DESCRIZIONE

Il Report nazionale che indaga sullo stato della trasparenza degli enti territoriali in materia di beni confiscati

Libera presenta la terza edizione di “RimanDATI”, il Report nazionale che indaga sullo stato della trasparenza degli enti territoriali in materia di beni confiscati, promosso in collaborazione con il Gruppo Abele e il Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino e che quest’anno si arricchisce di un prezioso contributo di ISTAT.

Il Report è stato realizzato grazie all’impegno e alla passione di oltre 100 volontari e volontarie, che hanno partecipato a un percorso di formazione e di confronto finalizzato sui comuni di tutt’Italia.

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.libera.it/schede-2438-beni_confiscati_monitoraggio_libera_trasparenza

 

Raccontiamo il bene 2024

AUTORE

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

DESCRIZIONE

La nuova edizione del dossier di Libera che racconta le pratiche di riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie

Il dossier presenta anche una prima mappatura sul riutilizzo sociale dei beni confiscati in Europa e America Latina. In Europa, la mappatura ha evidenziato 19 stati membri nei quali esiste una legislazione specifica sull’uso dei beni confiscati per scopi di interesse pubblico o sociali.

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.libera.it/schede-2558-raccontiamo_il_bene

"Il PNRR ai raggi X" II edizione

AUTORE

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

DESCRIZIONE

Il Rapporto fotografa l’attivazione e la conoscibilità dei progetti del PNNR

Grande è la confusione sotto il cielo del PNRR. Da mesi si parla di PNRR di bandi, di riformulazione di progetti ma la verità è che il PNRR continua ad essere una piano misterioso: siti istituzionali incompleti, dati che non coincidono, una trasparenza che viaggi su binari diversi e mai coincidenti. Libera e Gruppo Abele che presentano la II Edizione del rapporto “ Il PNRR ai raggi X” che fotografa l’attivazione e la conoscibilità dei progetti del PNNR. Il rapporto curato Progetto Common – Comunità monitoranti di Libera e Gruppo Abele in collaborazione con la rivista lavialibera è un monitoraggio civico che ha visto la partecipazione di 124 volontarie e volontari dei presidi territoriali di Libera.

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.libera.it/schede-2356-il_pnrr_ai_raggi_x_ii_edizione

"Il PNRR ai raggi X" I edizione

AUTORE

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

DESCRIZIONE

Rapporto di Libera, Gruppo Abele, Common e lavialibera sulla trasparenza del Pnrr

“Il Pnrr ai raggi X”, prima inchiesta partecipata realizzata da Libera, Gruppo Abele, Common e lavialibera. L’indagine è stata realizzata grazie al lavoro di 115 volontari, dai 20 ai 70 anni, che hanno mappato le informazioni relative al Pnrr, verificando i dati disponibili sui quattro portali istituzionali – Italia Domani, ReGis, OpenCUP, il portale dei contratti pubblici di Anac – che a vario titolo dovrebbero garantire trasparenza sull’impiego di tali fondi. A questa mappatura l’indagine ha aggiunto il monitoraggio dei siti dei 109 capoluoghi di provincia e dei media locali.

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.libera.it/schede-2129-il_pnrr_ai_raggi_x

You Monitor Toolkit

AUTORE

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

DESCRIZIONE

Un’innovativa guida sui temi dell’anticorruzione e del monitoraggio civico a disposizione di tutti e tutte

Due anni di progetto, tre paesi europei coinvolti, sei realtà associative, un’università, cinque incontri in presenza e tantissime ore di lavoro online: numeri che oggi hanno portato alla realizzazione del “You Monitor Toolkit”, un’innovativa guida sui temi dell’anticorruzione e del monitoraggio civico a disposizione di tutti e tutte. Il progetto “YOU Monitor – Empowering YOUth to build MONITORial communities against corruption!”, di cui Libera è stata partner fin dall’inizio, si è posto infatti l’obiettivo di coinvolgere e responsabilizzare i giovani nella lotta civica contro la corruzione a livello europeo, sviluppando un metodo educativo innovativo, trasversale e basato sull’utilizzo di metodologie di educazione non formale.

LINK

Scarica sul sito dell’autore

https://www.libera.it/schede-2147-you_monitor_toolkit

Piano strategico per i beni confiscati della Regione Campania 2022-2024

Regione Campania

Il Piano strategico per i beni confiscati della Regione Campania 2022-2024, lo strumento di programmazione delle politiche regionali inerenti ai patrimoni sottratti ai clan previsto dalla legge regionale 16 aprile 2012, n. 7. In linea di continuità con la prima programmazione triennale 2019-2021, come indicato dall’Osservatorio regionale sui beni confiscati, il Piano individua obiettivi e azioni finalizzati a realizzare uno sviluppo sostenibile e inclusivo dei territori regionali attraverso il riutilizzo dei patrimoni tolti alla camorra.

Scarica sul sito dell’autore

https://www.regione.campania.it/regione/it/tematiche/magazine-sicurezza/approvato-il-piano-strategico-per-i-beni-confiscati-della-regione-campania-2022-2024

#Sipuòfare: il network del riuso sociale dei Beni Confiscati alle mafie

Fondazione Pol.i.s. della Regione Campania

#Sipuòfare è la sfida che la Fondazione Pol.i.s. della Regione Campania si è data per valorizzare le associazioni e le cooperative che operano sui beni confiscati alle mafie. Il progetto si pone un semplice obiettivo: “stare insieme”, un percorso di comunità che consiste nel riunire in un unico network tutti coloro che realizzano beni e servizi nei luoghi sottratti alla camorra per valorizzare l’opera compiuta e farla conoscere a tutti.

Scopo del documento è raccontare le eccellenze attive sul terreno della confisca per promuoverle, perché facciano da traino a quelle realtà che ancora non si sono affermate pienamente.

Scarica sul sito dell’autore

https://fondazionepolis.regione.campania.it/si_puo_fare_beni_confiscati

Modelli, format e bando-tipo relativo ai Beni Confiscati

Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati

L’ANBSC ha reso disponibili nella sezione del proprio sito web “L’Agenzia supporta i comuni” alcuni Modelli e Format, di immediato utilizzo, in grado di guidare le amministrazioni nella elaborazione di Bandi, nella definizione di regolamenti per la disciplina dell’utilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata, negli adempimenti in materia di trasparenza e pubblicazione dei dati sui beni confiscati trasferiti al patrimonio del Comune.

Scarica sul sito dell’autore

https://benisequestraticonfiscati.it/agenzia/organizzazione/lagenzia-supporta-i-comuni/modelli-e-format/

Relazione ANBSC 2022

Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati

Relazione annuale sull’attività svolta dall’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata per l’anno 2022, ai sensi dell’art.112, comma1, del decreto legislativo n. 159/2011.Tra le più importanti novità che hanno riguardato l’Agenzia emerge in particolare l’incremento e la specializzazione delle risorse umane e il miglioramento dei processi di gestione e destinazione dei beni attraverso l’implementazione dei sistemi informatici, delle banche dati interne e dell’interoperabilità delle stesse.Particolare rilievo ha assunto nel 2022 anche l’incremento e la velocizzazione della capacità “destinatoria” dell’Agenzia.

Scarica sul sito dell’autore

https://benisequestraticonfiscati.it/wp-content/uploads/2023/09/ANBSC-Relazione-2022-1.pdf

Brochure Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati

Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati

Brochure informativa sull’ Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati, con informazioni su storia, mission, struttura organizzativa e funzioni.

Scarica sul sito dell’autore

https://benisequestraticonfiscati.it/wp-content/uploads/2023/03/BROCHURE-ITALIANO-1.pdf

Strategia Nazionale per la Valorizzazione dei Beni Confiscati attraverso le Politiche di Coesione

ANBSC, Dipartimento per le politiche di coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri

L’Agenzia Nazionale per i Beni Sequestrati e Confiscati ha definito in collaborazione con il Dipartimento per le politiche di coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri una strategia nazionale per la valorizzazione dei beni e delle aziende confiscate alla criminalità̀ organizzata, approvata dal CIPE e dalla Conferenza permanente Stato – Regioni.La Strategia è stata approvata con ​Delibera CIPE n. 53/2018​ ed è guidata dall’Obiettivo Generale di utilizzare in modo efficace ed efficiente i beni immobili e aziendali confiscati alla criminalità organizzata, attraverso interventi di valorizzazione sostenuti anche dalle politiche di coesione, declinati in 3 Obiettivi Specifici: il r​afforzamento della capacità e della cooperazione degli attori istituzionali responsabili del processo di sottrazione, valorizzazione e restituzione alla società dei patrimoni illegalmente accumulati​; ​politiche di valorizzazione dei beni immobili confiscati; la re-immissione nel circuito dell’economia legale delle aziende confiscate alla criminalità̀ organizzata o dei beni ad esse pertinenti. 

Scarica sul sito dell’autore

https://www.benisequestraticonfiscati.it/agenzia/organizzazione/lagenzia-supporta-i-comuni/strategia-nazionale-per-la-valorizzazione-dei-beni-confiscati-attraverso-le-politiche-di-coesione/

Linee guida per l’amministrazione finalizzata alla destinazione degli immobili sequestrati e confiscati

Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati

Tale documento costituisce un innovativo strumento la cui finalità principale è quella di facilitare il processo di destinazione dei beni confiscati, affrontando i variegati profili di tale articolata procedura anche alla luce delle novelle recate nell’ultimo biennio al Codice Antimafia, ivi compresi quelli afferenti al tema dell’assegnazione diretta alle associazioni del terzo settore.

Scarica sul sito dell’autore
https://www.benisequestraticonfiscati.it/linee-guida-per-lamministrazione-finalizzata-alla-destinazione-degli-immobili-sequestrati-e-confiscati/

Linee guida per la destinazione dei beni mobili iscritti in pubblici registri

Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati

Linee guida per la destinazione dei beni mobili iscritti in pubblici registri

Scarica sul sito dell’autore
https://www.benisequestraticonfiscati.it/linee-guida-per-la-destinazione-dei-beni-mobili-iscritti-in-pubblici-registri/

Linee Guida Animali

Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati

Linee guida per la destinazione dei beni mobili registrati che regolano la casistica degli animali confiscati, per venire incontro alle peculiari esigenze di cura legate alla gestione degli animali oggetto di confisca.

Scarica sul sito dell’autore https://www.benisequestraticonfiscati.it/nuove-linee-guida/

Rapporto E!State Liberi! 2023

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

La pubblicazione che racconta la diciasettesima edizione dei Campi di Impegno e Formazione sui beni confiscatiI campi di E!State Liberi! hanno rappresentato anche nel 2023 un’occasione importantissima di incontro tra i giovani e il mondo del volontariato e dell’impegno sociale, con la partecipazione di oltre tremila persone che hanno trascorso una settimana delle proprie vacanze estive in un progetto di comunità, solidarietà e scoperta.

Scarica sul sito dell’autore https://www.libera.it/schede-2432-rapporto_e_state_liberi_2023

RimanDati III Edizione

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

Il Report nazionale che indaga sullo stato della trasparenza degli enti territoriali in materia di beni confiscatiLibera presenta la terza edizione di “RimanDATI”, il Report nazionale che indaga sullo stato della trasparenza degli enti territoriali in materia di beni confiscati, promosso in collaborazione con il Gruppo Abele e il Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino e che quest’anno si arricchisce di un prezioso contributo di ISTAT.Il Report è stato realizzato grazie all’impegno e alla passione di oltre 100 volontari e volontarie, che hanno partecipato a un percorso di formazione e di confronto finalizzato sui comuni di tutt’Italia.

Scarica sul sito dell’autore https://www.libera.it/schede-2438-beni_confiscati_monitoraggio_libera_trasparenza

Raccontiamo il bene 2024

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

La nuova edizione del dossier di Libera che racconta le pratiche di riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafieIl dossier presenta anche una prima mappatura sul riutilizzo sociale dei beni confiscati in Europa e America Latina. In Europa, la mappatura ha evidenziato 19 stati membri nei quali esiste una legislazione specifica sull’uso dei beni confiscati per scopi di interesse pubblico o sociali.

Scarica sul sito dell’autore https://www.libera.it/schede-2558-raccontiamo_il_bene

"Il PNRR ai raggi X" II edizione

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

Il Rapporto fotografa l’attivazione e la conoscibilità dei progetti del PNNRGrande è la confusione sotto il cielo del PNRR. Da mesi si parla di PNRR di bandi, di riformulazione di progetti ma la verità è che il PNRR continua ad essere una piano misterioso: siti istituzionali incompleti, dati che non coincidono, una trasparenza che viaggi su binari diversi e mai coincidenti. Libera e Gruppo Abele che presentano la II Edizione del rapporto “ Il PNRR ai raggi X” che fotografa l’attivazione e la conoscibilità dei progetti del PNNR. Il rapporto curato Progetto Common – Comunità monitoranti di Libera e Gruppo Abele in collaborazione con la rivista lavialibera è un monitoraggio civico che ha visto la partecipazione di 124 volontarie e volontari dei presidi territoriali di Libera.

Scarica sul sito dell’autore https://www.libera.it/schede-2356-il_pnrr_ai_raggi_x_ii_edizione

"Il PNRR ai raggi X" I edizione

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

Rapporto di Libera, Gruppo Abele, Common e lavialibera sulla trasparenza del Pnrr“Il Pnrr ai raggi X”, prima inchiesta partecipata realizzata da Libera, Gruppo Abele, Common e lavialibera. L’indagine è stata realizzata grazie al lavoro di 115 volontari, dai 20 ai 70 anni, che hanno mappato le informazioni relative al Pnrr, verificando i dati disponibili sui quattro portali istituzionali – Italia Domani, ReGis, OpenCUP, il portale dei contratti pubblici di Anac – che a vario titolo dovrebbero garantire trasparenza sull’impiego di tali fondi. A questa mappatura l’indagine ha aggiunto il monitoraggio dei siti dei 109 capoluoghi di provincia e dei media locali.

Scarica sul sito dell’autore https://www.libera.it/schede-2129-il_pnrr_ai_raggi_x

You Monitor Toolkit

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

Un’innovativa guida sui temi dell’anticorruzione e del monitoraggio civico a disposizione di tutti e tutteDue anni di progetto, tre paesi europei coinvolti, sei realtà associative, un’università, cinque incontri in presenza e tantissime ore di lavoro online: numeri che oggi hanno portato alla realizzazione del “You Monitor Toolkit”, un’innovativa guida sui temi dell’anticorruzione e del monitoraggio civico a disposizione di tutti e tutte. Il progetto “YOU Monitor – Empowering YOUth to build MONITORial communities against corruption!”, di cui Libera è stata partner fin dall’inizio, si è posto infatti l’obiettivo di coinvolgere e responsabilizzare i giovani nella lotta civica contro la corruzione a livello europeo, sviluppando un metodo educativo innovativo, trasversale e basato sull’utilizzo di metodologie di educazione non formale.

Scarica sul sito dell’autore https://www.libera.it/schede-2147-you_monitor_toolkit

Skip to content