Bando “Leggimi 0-6” 2022

SCADENZA: 23/02/2023

ENTE DI RIFERIMENTO: Centro per il libro e la lettura 

Il Fondo per la promozione del libro e della lettura, tra le linee di intervento da finanziare, prevede quella di “favorire specifici interventi a favore delle bambine e dei bambini da zero a sei anni di età, tenendo a riferimento il sistema integrato dei servizi di educazione e istruzione”. Il Bando presuppone la creazione di una rete che favorisca una stretta collaborazione tra il settore culturale e quello socio-sanitario, dando vita ad una politica di alleanze tra i vari soggetti coinvolti (biblioteche, librerie, editori, ma anche nidi, scuole per l’infanzia, consultori, studi pediatrici, ludoteche, centri vaccinali, ecc.) per generare un’azione sistematica di promozione della lettura in età prescolare.

INTERVENTI AMMISSIBILI

Le iniziative saranno volte a:

  • identificare il bacino di riferimento e i protagonisti locali da coinvolgere attivamente;
  • dare vita a una rete che coinvolga gli attori pubblici (quali ad esempio: amministrazioni centrali e locali, strutture educative e sociali) e i soggetti privati interessati (quali ad esempio: associazioni, media, volontari ecc.) anche con il coinvolgimento dei Patti locali per la lettura;
  • realizzare materiale informativo;
  • programmare eventi che costituiscano momenti di verifica dei risultati raggiunti e che possano contribuire a disseminare il messaggio di promozione della lettura sin dalla più tenera età;
  • pianificare attività di formazione specifiche per i vari ruoli professionali (educatori, insegnanti, bibliotecari, librai, operatori sanitari ecc.);
  • prevedere azioni strutturali e di sistema rivolte alle aree più disagiate e ai contesti di povertà educativa;
  • prevedere interventi e valorizzare iniziative specificamente indirizzate ai bambini con diverse abilità, con bisogni educativi speciali;
  • selezionare la produzione specifica delle case editrici italiane attive nel settore dell’infanzia, comprese le minori, per individuare due o più libri, rispettivamente per la fascia 0-3 e per la fascia 3-6, da destinare alle famiglie con nuovi nati e alle strutture di riferimento per le famiglie;
  • accrescere la sensibilità di genitori e familiari di neonati e bambini in età prescolare e degli operatori sanitari sui vantaggi della lettura precoce ad alta voce e promuoverla nelle famiglie, negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia;
  • realizzare un modello di promozione della lettura che presti attenzione all’interculturalità;
  • applicare strumenti di monitoraggio e indicatori di valutazione finale efficaci per misurare l’impatto delle iniziative promosse.

SOGGETTI AMMISSIBILI

Partnership intese come accordi tra almeno due o più soggetti che coinvolgano almeno un’organizzazione senza scopo di lucro (proponente) e un altro soggetto proveniente dal mondo delle istituzioni (Regioni, Comuni, biblioteche, ASL, ecc.), a quello del volontariato, a quello del terzo settore e della sanità.

RISORSE ED ENTITÀ DEL FINANZIAMENTO

Le risorse disponibili ammontano complessivamente a 1 milione di euro.

Verranno finanziati 24 progetti, così suddivisi:

  • 20 progetti locali a carattare comunale, intercomunale, provinciale (nr. 6 al Nord, nr. 6 al Centro, nr. 8 al Sud e Isole), di cui 10 Progetti consolidati per un valore di 40.000 euro ciascuno e 10 Progetti nuovi per un valore di 20.000 euro ciascuno;
  • 4  progetti regionali, interregionali e/o nazionali, per un valore di 100.000 euro ciascuno.

I progetti potranno prevedere una quota di co-finanziamento, costituita interamente da risorse finanziarie, che sarà valutata dalla Commissione con un punteggio addizionale.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Le proposte di progetto, corredate di tutta la documentazione richiesta, devono essere compilate e inviate esclusivamente on line, attraverso la nuova piattaforma bandi del Centro per il libro entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 23 febbraio 2023.

Pagina del bando sul sito web del Centro

Ultime notizie

IL VOLONTARIATO CASERTANO: CARATTERISTICHE E SPECIFICITÀ

“Il Volontariato Casertano: caratteristiche e specificità” è una ricerca promossa dal CSV ASSO.VO.CE. ETS per costruire una fotografia aggiornata del Volontariato casertano, alla luce delle trasformazioni in atto (dalla Riforma del Terzo Settore all’operatività del...

BENI CONFISCATI E BENI COMUNI: ONLINE L’AGGIORNAMENTO DATI 2024

Anche nel 2024 il CSV ASSO.VO.CE. ETS ha rinnovato il proprio impegno Il CSV ASSO.VO.CE. ETS rinnova il proprio impegno sul tema dei beni comuni e dei beni confiscati. È online sul sito del Centro di Servizio per il volontariato della provincia di Caserta...

PROGETTI DI ADOZIONE SOCIALE PER LE VITTIME DI USURA

La Direzione Generale 6009 - Ufficio per il federalismo e dei sistemi territoriali e della sicurezza integrata della Regione Campania, ha approvato una nuova procedura telematica per presentare la proposta progettuale per l’Avviso Pubblico “Progetti di Adozione...

Skip to content