Bando Biblioteche e Comunità: 12 progetti selezionati

18 / 01 / 2024

La Fondazione con il SUD ha selezionato 12 progetti per rafforzare e qualificare il servizio al Sud

Le iniziative – sostenute con 1 milione di euro dalla Fondazione CON IL SUD e dal Centro per il libro e la lettura in collaborazione con ANCI – permetteranno di valorizzare le biblioteche comunali del Mezzogiorno come spazi di inclusione e rigenerazione urbana.

Roma, 18 gennaio 2024 – Le biblioteche del Sud sempre più luoghi di confronto culturale e inclusione sociale, di formazione e promozione della lettura aperti a tutti, grazie a 12 nuovi progetti sostenuti da Fondazione CON IL SUD e dal Centro per il libro e la lettura, in collaborazione con l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI). Le iniziative, selezionate con la terza edizione del bando “Biblioteche e Comunità”, coinvolgeranno 22 biblioteche comunali e saranno sostenute con 1 milione di euro (500 mila euro messi a disposizione dalla Fondazione CON IL SUD; gli altri 500 mila euro dal Centro per il libro e la lettura).

Ampliamento dell’orario di apertura, con appuntamenti serali e nei fine settimana; laboratori di arte, scrittura creativa e recitazione per anziani e disabili; mostre; aperitivi letterari per i giovani; doposcuola e un’importante attenzione rivolta alla fascia 0-6 e alle famiglie con letture ad alta voce per bambini e l’allestimento di spazi di incontro e confronto per genitori. Molte anche le attività che saranno realizzate fuori dalle mura bibliotecarie, per portare la lettura vicina alle persone che solitamente sono lontane dal mondo della cultura e offrire alle comunità locali spazi di incontro e confronto che prima non esistevano: biblioteche itineranti nelle periferie, azioni di bookcrossing per lo scambio di libri nelle carceri, nei centri anziani, nei centri di accoglienza per migranti; incontri letterari nelle case di riposo; la possibilità di ascoltare letture nelle ambulanze che si occupano di trasportare in ospedale persone che devono effettuare visite mediche. E, ancora, i ragazzi delle scuole, anche grazie ad azioni di messa in rete e rafforzamento delle biblioteche scolastiche, saranno coinvolti nella realizzazione di audioletture per i bambini ricoverati in ospedale e un “raccontastorie” organizzerà letture animate e laboratori di riciclo durante i quali saranno creati libri e albi illustrati da donare. L’acquisto di audiolibri, libri in braille e comunicazione aumentata alternativa renderà il patrimonio bibliotecario accessibile anche a persone con disabilità. Centrale l’attivazione dal basso delle comunità attraverso sessioni di ascolto e co-design partecipativo su cui basare la definizione del nuovo palinsesto dell’offerta culturale delle biblioteche interessate, anche attraverso una riscoperta delle tradizioni locali, favorendo la contaminazione tra giovani e anziani.

I progetti coinvolgeranno i comuni che hanno ottenuto la qualifica di “Città che legge” per il biennio 2022-2023: 5 saranno avviati in Campania (province di Salerno, Napoli, Caserta); 4 in Puglia (province di Bari, Barletta-Andria-Trani; Lecce); 2 in Sicilia (province di Enna, Palermo); 1 in Calabria (provincia di Catanzaro).

«Questi nuovi progetti valorizzano il ruolo delle biblioteche permettendo a tante persone di usufruire di nuovi servizi, di avere un luogo accogliente in cui incontrarsi, studiare e leggere un libro, di partecipare ad eventi e iniziative culturali», ha dichiarato Marco Imperiale, Direttore Generale della Fondazione CON IL SUD. «La collaborazione della Fondazione Con il Sud con il Centro per il libro e la lettura rende evidente come pubblico e privato sociale, insieme, possano davvero far la differenza per generare cambiamento nel nostro Sud. Un lavoro comune che, in maniera speculare, coinvolge sui territori istituzioni locali e biblioteche comunali insieme al mondo del terzo settore e del volontariato e ad altre organizzazioni private».

«Crediamo fortemente nell’impegno pubblico a favore della rete territoriale delle biblioteche come presidi di democrazia, libertà e coesione sociale», afferma Luciano Lanna, Direttore del Centro per il libro e la lettura. «In particolare se questo impegno coinvolge le zone più svantaggiate del nostro Mezzogiorno, dove – grazie alla felice partnership con la Fondazione Con il Sud – saranno finanziati per il terzo anno consecutivo nuovi progetti in grado di combattere la povertà educativa minorile, l’esclusione sociale ed estendere in luoghi difficili come periferie, carceri, ospedali, centri anziani e centri di accoglienza l’accesso a un diritto basilare, quello della lettura, che è elemento fondante di una cittadinanza attiva e consapevole».

Con le 2 precedenti edizioni del bando sono stati finanziati 22 progetti con circa 2 milioni di euro (per metà messi a disposizione da Fondazione CON IL SUD e per metà dal Centro per il libro e la lettura).

Secondo dati Istat 2021, sono 7.425 le biblioteche pubbliche e private, statali e non statali, aperte al pubblico in Italia nel 2019 (escluse quelle scolastiche e universitarie). Il 58,3% del totale dei comuni ha almeno una biblioteca; due biblioteche su tre (il 68,5%) sono civiche a titolarità comunale e più della metà delle biblioteche è al Nord (58,3%). Nel Nord-Est gli utenti delle biblioteche (21,7%) sono il doppio che al Sud (8,6%) e nelle Isole (9,1%). In coda Sicilia (6,9%), Campania (7,7%) e Calabria (8,8%). Fa eccezione la Sardegna, in linea con la media nazionale (15,9%).

Il dato geografico è molto influenzato dall’offerta: in Sicilia, dove c’è la più bassa quota di fruitori (6,9%) si riscontra infatti anche una scarsa presenza di biblioteche (18,4 ogni 100.000 abitanti).

Secondo l’Osservatorio sulla povertà educativa Con i Bambini – Openpolis, le biblioteche che dichiarano una apertura al pubblico superiore alle 40 ore settimanali sono il 15,4% nel centro Italia, il 9,4% nel nord-est, il 7,7% nelle isole, il 6,8% nel nord-ovest e il 6,6% al Sud. 

Fonte: Comunicato Stampa

Ultime notizie

JE STO VICINO A TE: EVENTO FINALE IL 25 GIUGNO A CAIVANO

CAIVANO - Martedì 25 giugno alle 18:00 presso la Parrocchia S. Pietro Apostolo in Via Don Minzoni 2 a Caivano, si svolgerà l’evento finale del progetto Je sto vicino a te. Il convegno e la festa di chiusura del progetto si aprirà con gli interventi di Lucia Fortini -...

Rinviata al 19 settembre la scadenza per il titolare effettivo

Il nuovo termine per la comunicazione coinvolge anche il Terzo settore ed è stato fissato da un’ordinanza del Consiglio di Stato, sospendendo la sentenza del Tribunale del Lazio che aveva ripristinato la data dell’11 maggio come data ultima per procedere Con...

RISCHIO BLOCCO PROGETTI DI VITA FINANZIATI CON IL DOPO DI NOI

Sono ormai trascorsi 6 anni dalla pubblicazione del decreto dirigenziale n. 2 del 12/01/2018, che approvò l'avviso pubblico per la selezione di progetti personalizzati per il “Dopo di Noi, che hanno dato la possibilità a molte persone con disabilità e alle loro...

PRESENTAZIONE BANDO “EVADO A LAVORARE”

Mercoledì 26 giugno alle ore 17, il CSV Asso.Vo.Ce. ETS promuove un incontro di presentazione del bando “Evado a lavorare” promosso dalla Fondazione CON IL SUD per il reinserimento socio-lavorativo di persone detenute. L’incontro si svolgerà tramite piattaforma Zoom...

Skip to content