Avviso per realizzare iniziative scolastiche di promozione della legalità in collaborazione con gli ETS

SCADENZA: 15/09/2022

ENTE DI RIFERIMENTO: Ministero dell’Istruzione 

ENTE EROGATORE

Ministero dell’Istruzione

SCADENZA

15 settembre 2022 alle ore 12.00

FINALITÀ DELL’AVVISO

Obiettivo del bando è identificare Enti del Terzo Settore con cui avviare una collaborazione per la realizzazione di progetti di promozione della legalità e della memoria delle vittime della mafia in favore delle istituzioni scolastiche del sistema nazionale di istruzione.

CARATTERISTICHE DEI PROGETTI

Le proposte progettuali, anche nella forma di attività pluridisciplinari e con lo sviluppo di metodologie laboratoriali, presentate dagli Enti dovranno avere ad oggetto la promozione della cittadinanza sociale e del principio di legalità, facendo memoria delle vittime delle mafie, nella ricorrenza del Trentennale delle stragi di Capaci e di Via d’Amelio.

Gli interventi saranno finalizzati al contrasto ad ogni forma di sopruso e sopraffazione, ad ogni comportamento o atteggiamento che violi o eluda le prescrizioni normative e alla diffusione della cultura della prevenzione e del contrasto di qualunque forma di illegalità.

In fase di realizzazione gli interventi devono essere svolti in almeno 5 Regioni e coinvolgere almeno 30 istituzioni scolastiche del primo e del secondo ciclo di istruzione, compresi i Centri provinciali per l’istruzione degli adulti.

Le proposte progettuali selezionate saranno poi oggetto di specifica co-progettazione, mediante stipula di Convenzione, con il Ministero. La convenzione avrà una durata di 12 mesi e le attività devono concludersi entro il 31 agosto 2023.

ENTI AMMISSIBILI

Sono ammessi a partecipare gli Enti del Terzo Settore (ETS) di cui al D.Lgs. 117/2017:

  • organizzazioni di volontariato
  • associazioni di promozione sociale
  • enti filantropici
  • imprese sociali, incluse le cooperative sociali
  • reti associative
  • società di mutuo soccorso
  • associazioni, riconosciute o non riconosciute
  • fondazioni
  • altri enti di carattere privato diversi dalle società.

Per partecipare gli Enti devono inoltre:

  • essere iscritti al Registro unico nazionale del Terzo settore;
  • prevedere nel proprio Atto costitutivo e/o Statuto finalità e/o svolgimento di attività coerenti con l’oggetto dell’Avviso;
  • aver realizzato nel quinquennio precedente alla pubblicazione del presente Avviso almeno un numero pari a 3 iniziative con soggetti pubblici e/o privati, concernenti le tematiche connesse alla proposta progettuale, svolti a titolo gratuito o finanziati con fondi nazionali o comunitari;
  • aver realizzato nel quinquennio precedente alla pubblicazione del presente Avviso almeno una iniziativa progettuale in favore delle istituzioni scolastiche, con soggetti pubblici e/o privati, su tematiche diverse, svolti a titolo gratuito o finanziati con fondi nazionali o comunitari.

RISORSE

Le risorse programmate per la realizzazione delle iniziative sono complessivamente pari a 1 milione di euro. L’importo massimo che potrà essere destinato a ciascun progetto non potrà superare 250.000 euro.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le candidature – presentate compilando in ogni sua parte la scheda progettuale (allegato A)  – dovranno essere inviate via PEC entro le ore 12.00 del 15 settembre 2022.

Pagina web dell’Avviso

Testo dell’Avviso

Ultime notizie

Sport e Integrazione: Avviso pubblico “Io vengo dallo Sport”

‘Io vengo dallo Sport’ è un intervento realizzato nell’ambito del Progetto ‘Sport e Integrazione’, promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dal Ministero per lo Sport e i Giovani, in collaborazione con Sport e Salute S.p.a., Società...

Bando “Leggimi 0-6” 2022

Il Fondo per la promozione del libro e della lettura, tra le linee di intervento da finanziare, prevede quella di “favorire specifici interventi a favore delle bambine e dei bambini da zero a sei anni di età, tenendo a riferimento il sistema integrato dei servizi di...

IN 200 A FIRENZE, PER LA PRESENTAZIONE DEL MANIFESTO DEI CSV

Il documento riassume in otto punto l'agenda che il sistema dei 49 centri di servizio ha fissato per potenziare lo sviluppo del volontariato nei prossimi anni. Tommasini "associazioni diventino punto di riferimento nelle comunità, ad iniziare dalla pubblica...

Skip to content